Headache,Migraine,Trigeminal Neuralgia,Fibromyalgia,Herpes zoster Neuralgia

                                          Nature loves Simple Solutions (William of Ockham)

 

BIOCEPHAL is a natural supplement with the properties of a herbal product. It is made up of

Niacinamide, Riboflavin, Rhodiola Rosea and Vitis Vinifera. Effectively counteracts the

biochemical mechanisms underlying reactive diseases, due to the disordered release of

neuromediators from mast cells.

 

These reactive diseases are Primary Headaches (Migraine without / with aura, aura without

migraine, cluster headache, tension-type headache, complicated migraine, menstrual headache).

 

 Other reactive pathologies are Trigeminal neuralgia, Post-herpetic neuralgia (St. Anthony's fire),

intercostal neuralgia, Fibromyalgia.

 

The powerful antioxidant activity of Rhodiola Rosea and Vitis vinifera stabilize the production of

neurotransmitters; In this way, they counteract free radicals that damage nerve cells.

 

Biocephal has no side effects, does not accumulate in the body, has no interactions with

any drug or contraindications.



Biocephal was tested at the Headache Center of the S. Carlo di Nancy Hospital (Dir.Prof.D. Moscato).

Presented at the XXII Congress of Italian Society for the Study of Headaches (SISC).

Published in "J.Headache Pain" 2008-pages 55-56.

 

No gluten or lactose content

 

A Product to be Free


Posological Indications:

 

Headache, Migraine, Trigeminal neuralgia: Adults: 1 cps. after breakfast and 2 capsules after lunch

for 3 months. Subsequently, once healing is achieved, 2 cps. a day continuously.

 

Affected people over 80 kg (176 lbs.) or age over 65: 2 cps. after breakfast and 2 capsules after lunch

for 3 months. Subsequently, once healing is achieved, 2 cps. a day, continuously.

 

Children under 30 kg(66 lbs): one capsule a day for 3 months. Thereafter, 1 capsule per day for 15

days each month (the capsules can be opened and poured into water or milk). Children weighing

between 30 and 40 kg.(88 lbs), 2 capsules a day for 3 months. Thereafter, 1 capsule a day

continuously. Children weighing over 40 kg. Dose like rhe adults.

 

Cluster headache (in case of pain): two capsules after breakfast and two capsules after lunch

for 3 months or until the pain subsides.

 

Weight over 80 kg.(176 lbs) or over 65 years of age take two capsules after breakfast, lunch

and dinner (6 caps per day) for 3 months or until the pain subsides.

 

Cluster headache (prevention): once the pain of initial phase (acute stage) disappeared, take

2 capsules a day, continuously. If, during the maintenance period, in the cold season, a

reappearance of the symptoms were to be have, 2 cps are toke after breakfast and 2 cps

after lunch for a month and then continue with 2 cps a day.

 

Headache by DAO lack: Adults: 1 cps. after breakfast and 2 capsules after lunch for 3 months.

Subsequently, once healing is achieved, 2 cps. a day, continuously.

 

Affected people over 80 kg. (176 lbs) or age over 65: 2 cps. after breakfast and 2 capsules after

lunch for 3 months. Subsequently, once healing is achieved, 2 cps. a day, continuously.

 

and...it's just life coming in

 

Fibromyalgia: 1 cps. after breakfast and 2 capsules after lunch for 6 months. Then, 2 cps.

a day continuously.

 

Affected people over 80 kg. (176 lbs) or age over 65: 2 cps. after breakfast and 2 capsules

after lunch for 4 months. Then, 1 capsule after breakfast and 2 capsules after lunch for another

3 months. Subsequently, 2 cps. a day, continuously.

 

Post-herpetic neuralgia, Intercostal neuralgia: Adults:one capsule after breakfast and two

capsules after lunch for 45 days. Then, 1 capsule after breakfast and 1 cps. after lunch for

other 45 days. Subsequently, once healing is achieved, one cps a day, continuously

 

Weight over 80 Kg. (176 lbs.)or age over 65 years: two capsules after breakfast and two

capsules after lunch for 45 days .Then, 1 capsule after breakfast and 2 cps. after lunch for

other 45 days. Subsequently, once healing is achieved, two cps. a day continuously

 

In all previous diseases, first benefits will begin to be seen in many cases already after a

few days and, in any case, at end of the first month.

 

QUALITY FIRST!

 

BIOCEPHAL by Green Bios. Box 30 caps. Retail price € 13,00. In pharmacy without prescription.

Store below 30 ° C. Notificated to Italian Ministry of Health 10/02/2016.

 

Made in Italy production plant: R.E.F. – Roma Via Tor Sapienza,211.


No dyes added! We eliminated dye from the capsules to have a more natural product

(the dye was allowed by the Ministry of Health for food products).

 

Europe Pat. n.1318815
USA Pat. n.7,456,291 B2
Russia - Eurasian Pat. n.RU 2274448
China Pat. n. 01813823.3
Canada Pat. n. 2.417.758

Buy Now BioCephal from our link Where to Buy 

La gravidanza è un momento felice per ogni donna e dovrebbe essere libero

da preoccupazioni e complicazioni. Vediamo come l’emicrania complica il 

decorso di una gravidanza e le cure naturali possibili.

 

   Quali sono i MECCANISMI alla base dell'EMICRANIA in gravidanza

Vari sono i meccanismi che entrano in gioco nell’emicrania in gravidanza. 

Essi sono rappresentati da un aumento del fibrinogeno che comincia all’inizio

della gravidanza, si accentua nel terzo trimestre e nelle prime settimane dopo

il parto. Esso predispone alla trombosi. Poi, c’è un aumento delle specie

reattive dell’ossigeno (radicali liberi), che coinvolgono anche il neonato,

specie se pretermine (parto il cui travaglio ha luogo tra la 22ª settimana e la

37ª settimana completa di gestazione). Tali meccanismi diventano più aggressivi

se esistono condizioni predisponenti (ad es. se si soffre già di emicrania).

 

       Quali sono i RISCHI che comporta l'emicrania in gravidanza

Una delle complicazioni più fastidiose è l’emicrania. Infatti, uno studio recente

del Dipartimento di Neurologia della Wake Forest University in USA

 (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25304764) mostra che

le donne che soffrono di emicrania, o cefalea più in generale, sono maggiormente

esposte al rischio di preeclampsia (una delle malattie ipertensive della gravidanza).

Questa è collegata ad un rischio di ictus aumentato di ben 17 volte, con un

aumento di quattro volte anche del rischio di infarto miocardico acuto

L’emicrania, inoltre, provoca un aumento del rischio di ictus materno nel periodo

perinatale (periodo compreso tra la 28ª settimana di gestazione e il 28º giorno dopo

la nascita del feto). 

 

   Come viene curata l'EMICRANIA in gravidanza nel MODO TRADIZIONALE

Chi soffre di emicrania può fare uso dei farmaci che solitamente si adoperano in

questa patologia, cioè antidolorifici, antinfiammatori, triptani e altro.

Però, quando una donna è in stato di gravidanza, utilizzare i suddetti farmaci

può essere pericoloso per la vita che si prota in grambo e, quindi, controindicato.

Quale può essere, allora, la soluzione di questo problema? Essa esiste ed è una

cura naturale per il mal di testa in gravidanza. In verità, una cura naturale sarebbe

auspicabile in tutte le persone affette da tale patologia, indipendentemente dalla

gravidanza.

Però, sia per mancanza di tempo, per distrazione o altri motivi, si utilizzano 

farmaci tradizionali, a volte sottostimando le conseguenze che si possono

avere nel tempo. Esse sono rappresentate da danni allo stomaco, all’apparato

vascolare, ai reni, al cuore.

 

     Quali sono le CURE NATURALI per l'EMICRANIA in gravidanza

Quindi, una cura naturale per l’emicrania è possibile e doverosa grazie

all’azione di sostanze fitoterapiche come Rhodiola rosea e Vitis vinifera. 

Esse hanno attivita’ anti radicali liberi, azione antinfiammatoria,

antiaggregante, nutriente la parete dei vasi sanguigni.

   Insieme ad altre sostanze naturali, come flavoproteine e coenzimi,

contribuiscono in modo efficace e non dannoso al ripristino del metabolismo. 

Tutto ciò conduce al riequilibrio di un’ambiente corporeo alterato e ad un

reintegro delle normali funzioni del sistema immunitario.

In Italia sono tantissime le persone che soffrono di emicranie e cefalee

e non utilizzano cure naturali. Questi disturbi sono talmente fastidiosi da

diventare invalidanti per alcuni soggetti.

 

                    Cosa sono la CEFALEA E L'EMICRANIA

Cefalea è il termine con cui si intende l'ampio gruppo in cui rientrano i dolori

alla testa, mentre l'emicrania identifica la cefalea più importante, descritta

come un disturbo del sistema nervoso centrale che colpisce neurotrasmettitori

e circuiti del dolore. Sono più di 150 i tipi di mal di testa che sono stati individuati

ma i più frequenti sono quelli causati da stresssinusitecervicalecefalea

tensiva, cefalea a grappolo, questi ultimi due tra i più fastidiosi.

 

         Per quale MOTIVO si presentano la CEFALEA e l'EMICRANIA

Le cause sono da ricercarsi in vari fattori, come il già citato stress, un generale

affaticamento, allergie a particolari alimenti, carenze di sostanze organiche e

fattori ambientali. Per contrastare il fastidio di questi disturbi, chi ne soffre tende

ad assumere spesso medicinali che, nel medio-lungo periodo, possono rivelarsi

dannosi per la salute, senza prendere in considerazione l'efficacia di rimedi e

cure a base naturale per emicrania e cefalea.

 

         Quali sono le CURE NATURALI per CEFALEA ed EMICRANIA 

Biocephal, integratore con ingredienti naturali come Riboflavina, Rhodiola Rosea,

Niacinamide e Vitis Vinifera, con azione neurotrofica, riesce a combattere i fastidi

dovuti ai meccanismi biochimici che sono responsabili delle cefalee piu comuni.

   Tra i disturbi che questo prodotto dalle proprietà erboristiche riesce a curare, vi sono

le cefalee primarieemicrania con e senza aura, cefalee a grappolo ma anche

mal di testa dovuti a dolori mestruali, cefalea tensiva e complicatanevralgie

post-erpeticheintercostali e fibromialgiche.

   La Rhodiola rosea con la sua attività antiossidante e le caratteristiche della Vitis

vinifera aiutano a contrastare i radicali liberi nocivi alle cellule nervose e a

stabilizzare la produzione dei neurotrasmettitori.

   Grazie alle componenti completamente naturali, Biocephal come rimedio per

emicrania e cefalea non ha nessun effetto collaterale, non contiene glutine

né lattosio e non interferisce con farmaci di nessun genere. 

   Biocephal è l'alleato fitoterapico fedele e per tutta la famiglia su cui contare

per ripristinare le corrette funzioni del sistema nervoso e immunitario.

Il mal di testa durante le mestruazioni è caratterizzato da un dolore

acuto e disabilitante, che peggiora la qualità di vita.  Analizziamo le

cure naturali per la cefalea mestruale, le cause e le terapie ufficiali.

 

                        Cos'è l'EMICRANIA MESTRUALE

Questo tipo di emicrania rientra tra le prime dieci cause di disabilità psicofisica.

Nel 60% delle donne che soffrono di emicrania, la comparsa del flusso mestruale

è associata all’ insorgenza di attacchi emicranici. L’IHS (International Headache

Society) ha definito l’emicrania ormonale come una cefalea avente le stesse 

caratteristiche dell’ emicrania senz’aura.

 

                 Quando si manifesta l'EMICRANIA MESTRUALE

Essa si verifica da due giorni prima a tre giorni dopo l’inizio della mestruazione,

in almeno due o tre cicli mestruali. Tale emicrania dipende da una risposta

anomala del sistema nervoso alle normali fluttuazioni degli ormoni ovarici

Cioè si ha una maggiore sensibilità all’azione di neurotrasmettitori liberati

dai mastociti (CGRP, Sostanza P). Rimedi naturali per la cefalea da ciclo

riducono l’influenza degli ormoni sull’organismo. 

   Purtroppo il mal di testa da ciclo è una realtà che coinvolge una grandissima

parte della popolazione femminile. 

 

     Come si CURA l'EMICRANIA MESTRUALE nel modo TRADIZIONALE

Si utilizzano farmaci analgesici o antinfiammatori. In chi soffre di mal di

testa che si ripete frequentemente, questi medicinali diventano una costante,

ma vi sono pericolosi effetti collaterali dovuti al loro uso continuato per lungo

tempo: e uno di di questi effetti collaterali può essere la cefalea da farmaci!

 

      Quali sono le CURE NATURALI per l'EMICRANIA MESTRUALE

Una cura naturale della cefalea da ciclo è possibile grazie all’azione

di alcuni prodotti naturali come Rhodiola rosea e Vitis vinifera. Esse hanno

azione anti radicali liberi, antinfiammatoria, antiaggregante, lenitiva, normalizzante

il microcircolo sanguigno.

   Altri componenti, come flavoproteine e coenzimi come NAD e NADP, contribuiscono

in modo naturale al ripristino del metabolismo dei mastociti. Ciò che avviene è il

riequilibrio delle membrane cellulari dei mastociti che, così, normalizzano sia la

produzione di neurotrasmettitori che le condizioni del sistema immunitario e così

curano la cefalea da ciclo senza effetti collaterali e senza danni per l'organismo.

Il mal di testa o cefalea è un sintomo molto frequente, anche in età pediatrica. 

Scopriamo le cure naturali per la cefalea di bambini e ragazzi e i tipi di cefalea.

 

                       Quali sono i TIPI di CEFALEA dei Bambini 

L’emicrania è la malattia neurologica più diffusa tra i piccoli e in Italia colpisce circa 10

bambini su 100. Circa il 25% di bambini riferisce di aver avuto almeno un episodio di mal

di testa nel corso dell’anno.

Esistono diversi tipi di cefalea: la distinzione da fare è quella fra cefalee primarie e

cefalee secondarie. Le prime sono legate a una predisposizione genetica, mentre nelle

seconde il mal di testa è il sintomo di una malattia da identificare e curare.

   Sono cefalee primarie dell’età pediatrica: – l’emicrania, con e senza aura; – la cefalea

tensiva; – la cefalea a grappolo (molto rara in età pediatrica). L’emicrania rappresenta

la più frequente cefalea primaria del bambino, almeno fino all’adolescenza. Le cefalee

di bambini e ragazzi si avvalgono di cure naturali, efficaci e senza danni.

 

                 Come si manifesta la CEFALEA dei Bambini 

Il bambino piccolo avverte sintomi definiti come equivalenti emicranici

che comprendono: – il vomito ciclico; – dolori addominali ricorrenti; vertigini

parossistiche benigne; il torcicollo parossistico; dolori ricorrenti agli arti inferiori

(comunemente noti come “dolori di crescita”); mal d’auto.

 

Il bambino più grande, invece, avverte in maniera dominante il mal di testa,

generalmente di intensità medio-forte, talora anche di breve durata (anche 5-10 minuti).

In alcuni casi il dolore interessa metà della testa ed è pulsante -spesso i bambini

dicono di sentire il cuore in testa-. Vi può essere, poi, la presenza di sintomi di

accompagnamento, come:

  • -fastidio per la luce (fotofobia);

 

  • -fastidio per i rumori (fonofobia);

 

  • -fastidio per gli odori (osmofobia);

e, ancora, nausea, vomito, dolori addominali e pallore.

 

Nell’emicrania con aura il mal di testa è preceduto, o accompagnato, da sintomi

neurologici:

– disturbo della vista(visione di luci, offuscamento della vista, perdita transitoria di parte

      del campo visivo);

formicolii e riduzione della sensibilità di un arto o di metà del corpo;

– difficoltà a muovere un arto o metà del corpo;

– disturbo del linguaggio.

 

La cefalea tensiva colpisce per lo più nel periodo adolescenziale: il dolore è in genere

di intensità medio-lieve, bilaterale e costrittivo, come una morsa.

 

La cefalea a grappolo è un terzo tipo di cefalea primaria, raro in età pediatrica:

si manifesta con dolore estremamente intenso, della durata di circa 30 minuti,

a carico di una regione orbitaria. Spesso si associa a nausea, vomito, fonofobia e

fotofobia, lacrimazione intensa, arrossamento congiuntivale, ostruzione nasale.

In questi bambini il dolore si ripete con regolarità, quotidianamente, alla stessa ora

(specie di notte), per un periodo variabile fra 15 e 30 giorni.  I rimedi naturali sono

molto efficaci nella cura e nella prevenzione del mal di testa in bambini e ragazzi.

 

            Quali sono le CAUSE della Cefalea dei Bambini  

Come quelle degli adulti, sono dovute alla liberazione in eccesso di neuromediatori

(CGRP, sostanza P) dai mastociti. La principale complicazione legata alla cefalea in

età pediatrica è la possibile cronicizzazione.

Le cefalee secondarie, possono essere dovute a:

sinusiti, a partire dagli 8 anni;

infezioni delle prime vie aeree (sindromi influenzali, faringiti, riniti, eccetera);

– patologie infiammatorie meningo-encefalitiche;

– tumori cerebrali (rari in età pediatrica).

 

      Come si CURA la CEFALEA dei Bambini nel modo TRADIZIONALE

La terapia deve essere indirizzata verso la causa del mal di testa (per esempio, un

trattamento farmacologico per una sinusite). Nel caso delle cefalee primarie i

farmaci sono generalmente sconsigliati per i bambini e vengono prescritti solo nei casi

più gravi.

 

         Quali sono le CURE NATURALI PER la CEFALEA dei Bambini 

Pertanto, una cura naturale per le cefalee di bambini   è auspicabile e doverosa,

dal momento che esistono prodotti erboristici come Rhodiola rosea e Vitis

vinifera. Esse hanno azione antiossidante, antinfiammatoria, antiaggregante,

nutritiva della parete dei vasi sanguigni

   Poi, ci sono altre sostanze naturali, come flavoproteine e coenzimi. Esse contribuiscono

in modo efficace e non dannoso alla normalizzazione della produzione di neurotrasmettitori

e al ripristino di condizioni ottimali del sistema immunitario.

L’emicrania senza aura spesso compare al risveglio. Analizziamo di seguito

i rimedi naturali per l’emicrania senza aura, il suo meccanismo e le 

cure ufficiali.

 

                          Cos’è l’EMICRANIA SENZA AURA

L’emicrania senza aura è uno dei tipi di cefalea primaria (senza causa identificabile).

La sua frequenza può variare da qualche episodio all’anno fino al giornaliero

(emicrania cronica). La proporzione tra donne e uomini è di 3 a 1. Alcuni fattori

possono risultare scatenanti: il consumo di particolari alimenti, variazioni delle

abitudini di vita o dei ritmi di sonno/veglia, eventi particolarmente stressanti.

Alla sua origine c’è un particolare processo caratterizzato dallo spasmo rapido

dei vasi dell’encefalo seguito da una prolungata dilatazione delle arterie.

 

            Quali sono le CAUSE dell’EMICRANIA SENZA AURA

La causa dell’emicrania risiede nella carenza di elementi naturali organici conseguente

a stress, stile di vita incongruo, terreno genetico e azione di radicali liberi.

Nella maggior parte dei casi le crisi si scatenano da 1 a 4 volte al mese. Rimedi naturali

per l'emicrania senza aura rigenerano gradualmente i sistemi danneggiati.

   Il dolore dell’emicrania è determinato da una infiammazione neurogenica nel territorio

trigemino-vascolare. Il dolore e’ innescato da una alterata attivazione dei mastociti

(corpuscoli presenti nel tessuto connettivo intorno ai capillari). L’emicrania senza aura 

provoca produzione e liberazione non controllata di trasmettitori nervosi, come il CGRP

(calcitonin gene-related peptide) e la SP (sostanza P). Questi neurotrasmettitori provocano

vasodilatazione delle arterie cerebrali.

 

                    Come si MANIFESTA l’EMICRANIA SENZA AURA 

   Nella forma senza aura l’emicrania è caratterizzata da un dolore quasi sempre da un lato. 

Può manifestarsi anche da ambedue i lati del capo, di intensità moderata o severa, ed è

pulsante. Il dolore tende a peggiorare con il movimento e gli sforzi fisici. Di solito è

associato a nausea e/o vomito.

In generale il dolore si sviluppa nella regione frontale o temporale per poi estendersi a

tutto il capo e al collo. Le crisi dolorose possono essere precedute di alcune ore da una

serie di disturbi premonitori (i cosiddetti “sintomi prodromici”). Tra di essi spiccano

irritabilità, stanchezzasonnolenza, tendenza a cambiare umore. Ma l'emicrania

senza aura può essere guarita con rimedi naturali.

Si hanno disturbi nei confronti della luce (fotofobia), del rumore (fonofobia) e, in alcuni

casi, di odori (osmofobia).

 

       Come viene CURATA l’EMICRANIA SENZA AURA nel modo TRADIZIONALE

I farmaci più utilizzati nella terapia dell’attacco di emicrania sono i comuni analgesici

non steroidei (Fans) e i triptani. Essi danno scarso giovamento, ma hanno

effetti collaterali anche gravi sia immediati che più avanti nel tempo.

 

          Quali sono le CURE NATURALI per l’EMICRANIA SENZA AURA

Tuttavia, si può curare l’emicrania senza aura con prodotti naturali come la Vitis

vinifera e la Rhodiola rosea. Questi prodotti hanno azione antiradicali liberi,

antinfiammatoria, antiaggregante, nutritiva della parete dei vasi sanguigni.

   Esistono anche altre sostanze naturali organiche, come flavoproteine e coenzimi, che

agiscono in modo positivo. Essi contribuiscono in modo efficace e non dannoso al

ripristino del metabolismo dei mastociti, della fisiologica produzione di trasmettitori

neurali e migliorano le condizioni del sistema immunitario.

L’emicrania con aura è più rara della forma senz’aura e colpisce il 30% dei pazienti con

emicrania. Analizziamo di seguito le cure naturali per l’emicrania con aura, le sue

caratteristiche e le terapia mediche ufficiali.

 

                   Come si MANIFESTA l’EMICRANIA CON AURA 

I sintomi più comuni dell’aura sono di tipo visivo. Essi vengono descritti come flash o

punti luminosi, linee parallele a zig zag o a ferro di cavallo, macchie luccicanti. Si può

avere anche una parziale scomparsa del campo visivo. Questi disturbi visivi tendono a iniziare

in una porzione del campo visivo e ad estendersi in modo graduale nell’arco di qualche minuto.

L’esordio del dolore si può avere già nel corso dell’aura o a distanza di alcuni minuti (non oltre

i 60 minuti).

Le aure sensitive seguono quelle visive come frequenza: sono rappresentate da sensazioni di

intorpidimento o a tipo puntura di spilliformicolio, sonnolenza. Esse sono avvertite nella

regione distale di un arto superiore (mano), con tendenza a diffondersi, fino a coinvolgere tutto il

braccio. Tali disturbi compaiono dallo stesso lato del disturbo visivo.

Altri sintomi dell’aura sono rappresentati da un disturbo del linguaggio (afasia) o

dell’articolazione della parola (disartria). I sintomi dell’aura si sviluppano in modo graduale nel

giro di almeno 5 minuti e svaniscono del tutto entro un’ora (mediamente 20-30 minuti).

Rimedi naturali per l’emicrania con aura riescono a dominare l’infiammazione che provoca

l’emicrania senza danni per l’organismo.

 

                   Quali sono le CAUSE dell’EMICRANIA CON AURA 

La causa risiede nella sregolazione metabolica dei mastociti che liberano in modo esplosivo

i neuromediatori (sostanza P, CGRP). L’attività di di questi neuromediatori provoca una rapida

dilatazione dei vasi sanguigni nel circuito vascolare trigeminale.

 

         Come si CURA l’EMICRANIA CON AURA  nel modo TRADIZIONALE

La terapia ufficiale è solo d’attacco e prevede l’assunzione di analgesici e antinfiammatori (FANS).

Si adoperano anche triptani, ma tutti questi farmaci hanno numerosi effetti collaterali.

 

             Quali sono le CURE NATURALI per l’EMICRANIA CON AURA

Ma curare l’emicrania con aura con prodotti naturali è possibile grazie all’azione di alcune

sostanze fitoterapiche come Rhodiola rosea Vitis vinifera. Esse hanno attivita’ contro i

radicali liberi, azione antinfiammatoria, antiaggregante, nutritiva sulla parete dei vasi sanguigni.

   Poi, ci sono anche altri prodotti naturali, come flavoproteine e coenzimi. Essi contribuiscono in

modo non dannoso al ripristino del metabolismo cellulare dei mastociti, riequilibrando la loro

membrana cellulare. Ciò conduce al ripristino della produzione dei trasmettitori neurali e

ad una graduale normalizzazione del sistema immunitario.

La cefalea tensiva è una cefalea primaria, cioè senza una causa evidente. 

Di seguito vediamo le cure naturali per la cefalea tensiva, quali sono le sue

caratteristiche e le terapie mediche tradizionali.

 

                          Cos'è la CEFALEA TENSIVA

Il termine tensivo deriva da osservazioni che facevano risalire il dolore alla

contrazione dei muscoli del capo o del collo. E’ la più frequente (90%) tra le

cefalee. È caratterizzata da dolore di tipo gravativo e costrittivo al capo,

spesso associato all’aumento del tono dei muscoli del capo e/o della nuca.

Il dolore della cefalea di tipo tensivo viene sovente descritto come una forte

sensazione di compressione della testa, come se questa fosse stretta da una

morsa. Il dolore non è pulsante ed è spesso bilaterale, lieve o moderato, ma

talvolta può essere anche molto intenso. In genere dura 4-6 ore, ma può anche

manifestarsi per minuti o un giorno intero (comincia al mattino, aumenta

lentamente nel corso della giornata, scompare alla sera). Altre volte per diversi

giorni o mesi (dolore subcontinuo nelle forme croniche), talora per anni.

 

                Quali sono le CAUSE della CEFALEA TENSIVA

La comparsa o intensità del dolore sono provocate da stress emotivi, ansia e

depressione. Rimedi naturali per la cefalea tensiva raggiungono l’obiettivo di 

ripristino delle alterazioni metaboliche dei mastociti, che causano questa patologia.

Durante un attacco di emicrania si ha uno stravaso di proteine plasmatiche e lo

sviluppo di infiammazione localizzata dei vasi intracranici. Questa provoca

un’attivazione dell’innervazione trigeminale della circolazione cerebrale.

   In tale fenomeno è implicata l’azione di alcuni trasmettitori neurali peptidici ad

effetto dilatatore, contenuti nelle fibre nervose del sistema vascolare del trigemino.

   Si riconoscono in particolare il CGRP (calcitonin gene-related peptide) e

la SP (sostanza P). La sostanza P produce stravaso di proteine e una reazione

infiammatoria innescata dalla attivazione dei mastociti nella dura madre cerebrale

 

            Come si CURA la CEFALEA TENSIVA nel modo TRADIZIONALE

Secondo il pensiero corrente, la cefalea tensiva di tipo cronico è spesso refrattaria a

qualsiasi terapia. La terapia corrente si basa sull’utilizzo di analgesiciantinfiammatori

(FANS) come paracetamolo, ibuprofene, acido acetilsalicilico. Il loro uso eccessivo

(quale è quello che si verifica nei cefalalgici) è gravato da molti effetti collaterali.

 

             Quali sono le CURE NATURALI per la CEFALEA TENSIVA

Tuttavia, curare la cefalea tensiva con prodotti naturali è possibile grazie all’azione

di alcune sostanze fitoterapiche come Rhodiola rosea Vitis vinifera. Esse hanno

attivita’ anti radicali liberi, azione antinfiammatoria, antiaggregante, nutriente la

parete dei vasi sanguigni. 

   Vi sono anche sostanze naturali come flavoproteine e coenzimi che contribuiscono in

modo efficace e non dannoso al ripristino del metabolismo dei mastociti, riequilibrando

la loro membrana cellulare. Così si normalizza la produzione di trasmettitori

neurali e il ripristinio di condizioni ottimali del sistema immunitario.

La cefalea a grappolo è una forma rara di cefalea primaria. Vediamo di

seguito i rimedi naturali per la cefalea a grappolo, le cause e le terapie

mediche ufficiali.

 

                      Cos'è la CEFALEA a GRAPPOLO

Si presenta con una percentuale inferiore allo 0,5% nella popolazione

maschile e 0,1% in quella femminile. Gli attacchi sono particolarmente

dolorosi tanto che la forma è detta anche “cefalea da suicidio”. 

La cefalea a grappolo tende a comparire con maggiore frequenza durante

il periodo di cambiamento climatico, soprattutto in primavera e in autunno.

E’ caratterizzata da accessi di dolore lancinante, di intensità severa, della

durata variabile tra 15 e 180 minuti, a sede orbitaria, sovra-orbitaria e/o temporale,

monolaterali. Si accompagna ad intensa lacrimazione, rossore congiuntivale,

ostruzione nasale, sudorazione facciale.

La cefalea a grappolo tende a presentarsi ciclicamente nelle ore notturne per alcune

settimane o mesi(da cui il nome di grappolo). Cure naturali per la cefalea a grappolo

riducono in modo graduale, fino alla scomparsa, i disturbi dolorosi senza effetti

collaterali o danni per l’organismo.

L’intensità è tale che il paziente si trova nella necessita’ di muoversi in continuazione

ed il suo comportamento è molto agitato.

 

                    Come si MANIFESTA la CEFALEA a GRAPPOLO

Si distinguono due forme di cefalea a grappolo:

-La forma episodica, si verifica quando il grappolo dura da sette giorni ad alcuni mesi,

con intervalli liberi da malattia superiori a due settimane.

-La forma cronica, occorre quando gli attacchi si presentano ogni giorno per più di un

anno consecutivamente, senza significativi intervalli privi di dolore.

Circa il 10% dei casi di cefalea a grappolo sono cronici. L’intenso dolore insorge

a seguito dell’eccessiva dilatazione dei  vasi sanguigni cranici, che esercitano

pressione sul nervo trigemino.

 

                 Quale è la CAUSA della CEFALEA a GRAPPOLO

La causa consiste in una sregolazione del metabolismo dei mastociti

(del sistema trigeminovascolare) e in una caotica liberazione da essi di mediatori neurali

(istamina, sostanza P, CGRP) che hanno azione vasodilatatrice

 

       Come si CURA la CEFALEA a GRAPPOLO nel modo TRADIZIONALE

La terapia tradizionale utilizza triptani e cortisone nella fase acuta e di

antiepilettici e antidepressivi nella prevenzione. Tali farmaci hanno, però,

numerosi effetti collaterali.

 

         Quali sono le CURE NATURALI per la CEFALEA a GRAPPOLO

Ma curare la cefalea a grappolo con prodotti naturali  è possibile grazie all’azione

di prodotti fitoterapici come Rhodiola rosea e Vitis  vinifera aventi attivita’ anti-radicali

liberi, azione antinfiammatoriaantiaggregante, nutritiva della parete dei vasi sanguigni. 

   Vi sono anche altre  sostanze naturali, come flavoproteine e coenzimi, che contribuiscono

in modo efficace e non dannoso al ripristino del metabolismo dei mastociti, della produzione

di trasmettitori neurali. In questo modo, cure con prodotti naturali liberano dall’incubo

della cefalea a grappolo.

Vediamo le cure naturali per la cefalea o emicrania causate da carenza

di DAO e le precauzioni per effettuare il test DAO.

 

        Quali sono le CAUSE della CEFALEA da CARENZA di DAO

Una debole produzione da parte del nostro organismo dell’enzima Diaminossidasi

(DAO) rende incapace il nostro corpo di combattere l’eccesso di istamina, che

rimane attiva nell’intestino e può provocare cefalea.

L’eccesso di istamina, che è un trasmettitore neurale, causa fenomeni

vascolari che provocano infiammazione e possono sfociare in un attacco di

emicrania. Molti pazienti affetti da emicrania hanno un deficit nell’attività

dell’enzima DAO.L’attività DAO non è sempre associata alla concentrazione 

dell’enzima stesso. La sola analisi della sua concentrazione nel sangue non 

sempre è utile per trovare la causa dell’emicrania. Il DAO test valuta l’attività 

dell’enzima DAO nel sangue mediante una tecnica immunoenzimatica. E’ rivolto

alle persone che soffrono di frequenti mal di testa e/o emicranie.

L’aumento dell’istamina in circolo vede in causa anche i mastociti. La

diminuzione del loro funzionamento impedisce l’accumulo in essi dell’istamina

prodotta, come normalmente avviene, permettendo così un aumento del livello

circolante nel sangue di istamina.

La rilevazione di una riduzione dell’enzima DAO, come fattore scatenante

l’emicrania, permette un efficace trattamento preventivo della malattia.

Ne deriva un miglioramento della qualità di vita del paziente. Ma Cure e

rimedi naturali per l’emicrania da carenza di DAO, sono possibili. Essi 

potenziano l’attività dei mastociti, annullando, così, il rischio di comparsa

di cefalea.

I consigli per l’esame di rilevazione DAO sono i seguenti:

  • effettuare l’esame nelle 24-72 ore successive alla crisi emicranica e 

                        digiuno da 8 ore. 

  • Sospendere temporaneamente l’assunzione di farmaci che diminuiscono

                        la presenza nel sangue dell’enzima DAO. Tali farmaci sono

gli antiinfiammatoriantistaminiciantidepressivi, diuretici, antibiotici,

procinetici (farmaci usati per il reflusso gastroesofageo), mucoliticineurolettici.

Non si consiglia l’esecuzione di tale esame in gravidanza, perché la placenta

produce enzima DAO. Questa, infatti, è una delle cause per cui gli attacchi di

emicrania diminuiscono durante la gravidanza.

 

    Come si CURA la CEFALEA da CARENZA di DAO nel modo TRADIZIONALE

Come terapia si consiglia l’assunzione di enzimi di DAO prima dei pasti o diete

con alimenti privi di istamina. Questo, per aumentare il contenuto di DAO

dell’organismo o ridurre l’istamina che si assume con la dieta. Tuttavia, queste

misure non risolvono il problema.

 

       Quali sono le CURE NATURALI per la CEFALEA da CARENZA di DAO

Ma Cure naturali per l’emicrania da carenza di DAO sono possibili con

prodotti naturali come Vitis vinifera e Rhodiola rosea. Esse hanno azione

antiradicali liberi, antinfiammatoria, antiaggregante.

   Poi, vi sono sostanze naturali organiche, come flavoproteine e coenzimi,

che contribuiscono in modo efficace e non dannoso al ripristino del

metabolismo dei mastociti. Ciò produce il reintegro di produzione e

immagazzinamento dei trasmettitori neurali che provocano la cefalea.

   Infine, da ultimo, ma non meno importante, è stato accertato da studi che

il 95% delle persone affette da cefalea o emicrania ha una carenza più

o meno spiccata di DAO. Una uguale percentuale di persone affette dalle varie

forme di cefalea che utilizzano Biocephal trae notevoli benefici da questo

integratore naturale.

I disturbi del sonno sono spesso associati all’emicrania. Di seguito

vediamo come ciò accada e le cure naturali per l’emicrania.

 

       Perchè la PRIVAZIONE di SONNO PROVOCA l’EMICRANIA

Il sonno è molto importante per recuperare le energie, mantenere la

salute mentale e anche il benessere psicofisico. La privazione di sonno e’

un fattore di stress neurobiologico e fisiologico, cioè è un fattore di

stress che ha conseguenze per il cervello, così come per molti sistemi corporei¹.

Dormire consente la rimozione di prodotti di scarto del metabolismo

cerebrale, che sono neurotossici e che si accumulano nel sistema nervoso

centrale durante la veglia².

Le persone con emicrania hanno una qualità del sonno più scadente e una

struttura del sonno alterata rispetto agli individui non emicranici. È  quanto 

emerge da uno studio condotto dai ricercatori del Wolfson Center for Age-Related

Diseases, Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience di Londra e pubblicato

dalla rivista Neurology.

Nello studio effettuato, adulti e bambini con emicrania hanno mostrato una

quantità inferiore di sonno REM  e i pazienti hanno mostrato meno tempo di

sonno totale e più veglia rispetto ai controlli (non emicranici). Ma una cura

naturale per l’emicrania risolve questo problema.

Uno studio pubblicato dalla rivista Brain² conferma questa teoria, mostrando

che negli esseri umani, una notte di privazione del sonno ostacola la rimozione

delle molecole che si sono accumulate di giorno nel cervello.

L’esperimento è proseguito ancora una notte, nel corso della quale a tutti

i partecipanti è stato permesso di dormire. Nonostante questa  seconda notte

di riposo, l’alterata pulizia cerebrale nel gruppo della privazione del sonno non

è stata compensata.

La privazione cronica del sonno aumenta l'appetito e il consumo di energia,

aumenta i livelli di citochine infiammatorie, diminuisce il tono parasimpatico e

aumenta il tono simpatico, aumenta la pressione sanguigna, aumenta i livelli

serali di cortisolo e innalza i valori di insulina glicemiaSoluzioni naturali

per l’emicrania, invece, non avendo effetti collaterali, si possono usare

regolarmente e con sicurezza.

 

         Quali sono le CONSEGUENZE della PRIVAZIONE di SONNO

Inoltre, diverse ricerche hanno mostrato che la mancanza di sonno aumenta la

quantità di β-amiloide solubile e il rischio di formazione di placche β-amiloidi e

porta ad un aumento dei livelli di tau nel liquido interstiziale dell’ippocampo.

Entrambe le proteine (tau e beta amiloide) formano aggregati tipici della

malattia di Alzheimer.

Dormire in maniera insufficiente, inoltre, aumenta il rischio di sviluppare il

reflusso gastroesofageo  notturno nelle donne, secondo uno studio pubblicato 

sul Journal of Clinical Sleep Medicine.  

Il reflusso gastroesofageo notturno è stato definito come la segnalazione di

bruciore di stomaco o reflusso acido dopo essere andati a letto, che si manifesta

qualche volta, spesso o molto spesso. E l’insorgenza di reflusso gastroesofageo

notturno era due volte più comune tra le donne con sonno insufficiente o breve

(sonno di durata minore di sei ore a notte ) rispetto a quelle con sonno sufficiente.

 

          Come si CURA l’EMICRANIA nel modo TRADIZIONALE

Le cure tradizionali per l’emicrania, cioè antinfiammatori e triptani, avendo

effetti collaterali notevoli, che vanno dalla infiammazione dello stomaco ad un

aumentato rischio di embolia polmonare(antinfiammatori) o ad una vasocostrizione

dei vasi cerebrali, che riduce la nutrizione delle cellule nervose (triptani), vanno

utilizzate raramente e con giudizio. Rimedi naturali per l’emicranianon

avendo effetti collaterali, si possono usare tranquillamente perchè restituiscono

anche l’integrità del sonno.

 

             Quali sono le CURE NATURALI per l’EMICRANIA 

Quindi, una cura naturale per l’emicrania è non solo possibile ma doverosa per

l’integrità dell’organismo, consentendo un trattamento a lungo termine, associando il

ripristino del sistema immunitario e il riequilibrio di un’ambiente corporeo alterato.

La cura naturale si attua con l’azione di sostanze fitoterapiche come Rhodiola rosea e

Vitis vinifera. Esse hanno attivita’ anti radicali liberi, azione antinfiammatoria

antiaggregante, nutriente la parete dei vasi sanguigni.

   Insieme ad altre sostanze naturali, come flavoproteine e coenzimi, contribuiscono in

modo efficace e non dannoso alla  riattivazione del metabolismo, al riequilibrio

dell’ambiente corporeo e al ripristino di un sonno normale.

 

Bibliografia:

1) Xie L, Kang H, Xu Q, Chen MJ, Liao Y, Thiyagarajan M, O’Donnell J, Christensen DJ, Nicholson C, Iliff JJ,

         Takano T, Deane R, Nedergaard M. Sleep drives metabolite clearance from the adult brain. Science.

          2013 Oct 18;342(6156):373-7. doi: 10.1126/science.1241224.

2) Per Kristian Eide, Vegard Vinje, Are Hugo Pripp, Kent-Andre Mardal, Geir Ringstad, Sleep deprivation

         impairs molecular clearance from the human brain, Brain, Volume 144, Issue 3, March 2021,

         Pages 863–874,