Il mal di testa da ciclo è caratterizzato da un dolore particolarmente acuto e disabilitante, che incide sulla qualità di vita. Questo tipo di emicrania rientra tra le prime dieci cause di disabilità psicofisica. Analizziamo ora le cure naturali della cefalea ormonale, le sue cause e le terapie ufficiali.

Nel 60% delle donne che soffrono di emicrania, la comparsa del flusso mestruale è associata con l’ insorgenza di attacchi emicranici. L’ IHS (International Headache Society) ha definito l’emicrania mestruale come una cefalea avente le stesse caratteristiche dell’ emicrania senz’aura. Si verifica in un tempo che va da due giorni prima a tre giorni dopo l’inizio della mestruazione, in almeno due o tre cicli. Tale emicrania è il risultato di una risposta anomala del sistema nervoso alle normali fluttuazioni degli ormoni ovarici. Cioè si ha una maggiore sensibilità all’azione di neurotrasmettitori emessi dai mastociti (CGRP, Sostanza P). Rimedi naturali per la cefalea da ciclo riducono l’influenza degli ormoni sull’organismo.

Purtroppo il mal di testa da ciclo è una realtà che coinvolge una grandissima parte della popolazione femminile. Le soluzioni adoperate sono riconducibili a farmaci analgesici. In chi soffre di mal di testa ricorrente, questi medicinali diventano una costante, ma vi sono pericolosi effetti collaterali dovuti all’uso per lungo tempo. Uno di di questi effetti collaterali può essere la cefalea da farmaci!

Tuttavia, una cura naturale della cefalea da ciclo è possibile grazie all’azione di alcuni prodotti naturali come Rhodiola rosea e Vitis vinifera. Esse hanno azione anti radicali liberiantinfiammatoria, antiaggregante, lenitiva, normalizzante il microcircolo sanguigno. Altri componenti, come flavoproteine e coenzimi come NAD e NADP, contribuiscono in modo naturale al ripristino del metabolismo cellulare dei mastociti. Ciò che avviene è il riequilibrio delle membrane cellulari dei mastociti che, così, normalizzano la produzione di neurotrasmettitori.