L’acne è una infiammazione delle ghiandole sebacee della pelle. Il derma è lo strato intermedio della pelle. In esso nascono i peli e le ghiandole sebacee, da cui origina l’acne. Di seguito analizziamo le cure naturali per l’acne e i brufoli, le loro cause e le terapie mediche ufficiali.

Se la nostra pelle produce sebo in eccesso, questo si accumula nelle ghiandole. L’eccesso di grasso in queste ghiandole può essere seguito dalla crescita di un batterio (Propionibacterium acnes). Questo batterio vive normalmente sulla pelle umana, in particolare nei follicoli pilo-sebacei, e si nutre di sebo. Esso preferisce condizioni di assenza di ossigeno e la sua attività, all’interno dei punti neri, determina una risposta infiammatoria. L’eccesso di neuropeptidi (come la sostanza P, prodotta dai mastociti) si accumula vicino alle ghiandole sebacee e stimola la loro produzione di grasso. Tale risposta infiammatoria è dovuta anche al rilascio di proteasi (enzimi prodotti dai mastociti) in quantità eccessiva e provocano anch’esse infiammazione.

Cause dell’acne sono forte stress, carenza di sostanze organiche e radicali liberi, che agiscono sui mastociti, sregolando il loro metabolismo. Tale sregolazione provoca la produzione sia di sostanza P che di proteasi in grandi quantità. L’ infiammazione che ne segue debilita l’integrità delle cellule della pelle e della parete dei follicoli e le danneggia sino a provocarne la rottura. In alcuni soggetti, la reazione infiammatoria cutanea è di grado più alto e tale da provocare una reazione che culmina nei segni tipici dell’acne. Questi sono rappresentati da formazione di comedoni, papule (lesioni solide, rilevate sulla pelle), pustole (lesioni acneiche più gravi e deturpanti, dovute all’azione di germi, ripiene di pus) e cisti superficiali. Però, rimedi naturali per l’acne e i brufoli riescono a dominare l’infiammazione e senza danni per l’organismo.

Le cure tradizionali dell’acne sono fatte con creme a base di benzoilperossido, e, in casi gravi, con antibiotici e/o isotretinoina, (questa ha pesanti effetti collaterali, non tutti reversibili dopo la sospensione della terapia). Esiste anche la possibilità di utilizzare anticoncezionali (da utilizzare solo nelle donne che abbiano scelto di ricorrere alla contraccezione orale e come trattamento di seconda linea, al fine di non esporle al rischio di embolie venose).

Pertanto, Cure naturali per l‘acne e i brufoli sono possibili grazie all’azione di sostanze fitoterapiche come Calendula Officinalis e Rhodiola rosea, che hanno azione antinfiammatoriadisinfettanteanti radicali liberinormalizzante il microcircolo. I suddetti prodotti insieme ad altre sostanze naturali, come flavoproteine e coenzimi, contribuiscono in modo semplice, ma efficace al ripristino del normale metabolismo cellulare dei mastociti. Ciò avviene negli stessi tempi delle terapie tradizionali, ma senza effetti collaterali. In definitiva, prodotti naturali provvedono ad una cura naturale per acne e brufoli.